4 maggio 2007

Chi è la vera bestia

Per chi non sa di cosa sto per parlare, mi riferisco al caso di pedofilia scoppiato nella scuola di Rignano Flaminio:

Abusi in una scuola materna, indagate sei persone

e della simpatica manifestazione della gente del quartiere:

Rignano, fiaccolata per le maestre arrestate


Qui lo dico e qui lo nego, e guai a chi mi chiederà maggiori informazioni o cercherà di rintracciarmi. Sono il cugino di una delle vittime di questo caso di pedofilia. Ero già a conoscenza dei fatti molto prima che si sapesse in televisione, e se ho scritto vittime non mi sono certo sbagliato a digitare.

A quanto pare le maestre e le altre persone implicate sono dei poveracci che cascano dalle nuvole. Madri di famiglia, catechiste, cattoliche, andavano sempre in chiesa ed erano rispettate da tutti.

Beh proprio da tutti no, concedetemelo. Non mi pare che i bambini implicati vogliano più averci a che fare.

Prima si è detto che i genitori favoleggiavano, che si erano inventato tutto. Poi si è i bambini si sa, fanno gli scherzi, sono loro che si sono inventato tutto per fare un dispetto alle maestre. Quelle piccole pesti.

La prossima mossa immagino sia dimostrare che non esiste la pedofilia, che il vero problema di Rignano Flaminio è l'acqua e il traffico.

Io mi chiedo solo: con quale faccia? Con quale faccia parenti, il parroco e le colleghe fanno manifestazioni a favore di questa gente?
Con quale faccia se la prendono con i genitori di mia cugina, facendogli dispetti e costringendoli forse a chiudere l'esercizio?

Questo è il mondo dei contrari. Sono gli abusati che devono vergognarsi. Vergognarsi perché hanno rovinato la vita di quelle persone e delle loro famiglie. Perché il paese e la scuola ora gode di una brutta fama.

E mia cugina allora? A mia cugina non è stata rovinata la vita? Credete che sia normale che una bambina soffra di incontinenza psicologica a quell'età? Che ormai viva attaccatissima alla madre e che pianga per un nonnulla? Che a vedere l'asilo gli venga il terrore?

Io non ho parole. Non ho parole per questa gente. Forse neanche le meritano.

Pensiero di oggi: l'umanità mi fa schifo.

13 commenti:

  1. Chi lavora professionalmente con bambini di età prescolare, sa bene che si inventano molte cose,spesso le versioni sono diverse di volta in volta. in uno degli interrogatori con i bambini si sente dire da uno di loro
    di aver visto cuccioli di cane gettati nel fuoco che diventavano diavoli con le corna…ma andiamo! Ci vuole serietà e la magistratura tutto ha fatto meno che un lavoro serio.
    Se poi sono torturati dalle domande dei genitori, genitori iperparanoicicome quelli di rignano. Se guardate i filmati fatti dalle famiglie vi accorgete che i veri abusatori sono loro che hanno costretto i loro figli a mimare situazioni tremende per filmarli. Andrebbero arrestati, altro che accusatori. Le famiglie in oggetto sono ufficialmente famiglie con gravi problemi interni,
    fra l’altro molto ignoranti in fatto di pedagogia e sviluppo psicofisico dei minori. Ricordo che la conoscenza con il proprio corpo in età prescolare, è normale non è certo prova di abusi sessuali o di pseudo mastrubazione. In definitiva nn esistono prove di nessun tipo, il Pediatra Biancini di rignano, ha visitato i bambini che conosce bene e ha certificato che non esistono danni fisici di alcun tipo, la consulente del tribunale una donna di 83 anni, non ha saputo neppure fare il suo lavoro, infatti non ha registrato gli incontri con i bambini, quindi non ci sono prove, a parte quei filmini assurdi fatti dai genitori.
    i carabinieri addirittura hanno interrogato
    tutti i genitori insieme, ma bravi, così le famiglie

    RispondiElimina
  2. > Chi lavora professionalmente con
    > bambini di età prescolare, sa
    > bene che si inventano molte cose

    Certo. 15 bambini si inventano di essere stati stuprati. Direi un caso da manuale del bambino ballonaro.

    > in uno degli interrogatori [...]
    > si sente dire da uno di loro
    > di aver visto cuccioli di cane
    > gettati nel fuoco che diventavano
    > diavoli con le corna

    Forse non sa che ai bambini erano state somministrate benzodiazepine, che sono dei potenti sonniferi, ma anche dei farmaci

    > Sono torturati dalle domande dei
    > genitori, genitori iperparanoici
    > come quelli di Rignano [...] Le
    > famiglie in oggetto sono
    > ufficialmente famiglie con gravi
    > problemi interni

    Prima di tutto si lavi la bocca. I genitori di mia cugina sono tutto meno che iperparanoici e non hanno (o almeno non avevano) alcun "problema interno", qualunque cosa lei voglia alludere. Inoltre mi chiedo da cosa le viene tutta questa sicurezza.

    Non giudico i filmati perché non li ho visti, ma crede forse che se verrà chiamato l'incidente probatorio gli avvocati della difesa saranno dolci?

    > In definitiva non esistono prove
    > di nessun tipo

    Certo, tranne la parola dei bambini. Mi dispiace di essere cruento, e che Dio o chi per lui mi perdoni, ma cosa dovevano fare, conservare lo sperma dei loro aguzzini? Essere di nuovo stuprati e filmarli? Taccia, per piacere, taccia.

    Quanto alle istituzioni che non fanno il loro dovere, non noto vai a vedere che è tutta una cospirazione cosmica per incastrare delle povere maestre...

    RispondiElimina
  3. Ho scordato di scrivere che le benzodiazepine sono anche degli psicofarmaci. Certo si parla di benzodiazepine ad effetto narcotico, ma la funzione psichica è solo alleviata, non eliminata. Ha mai letto le controindicazioni di tali sonniferi? Pensi ad un bambino che assume pesanti dosi di tali farmaci e a cui viene fatta violenza. Vuole dire forse che 15 bambini per coincidenza prendevano tutti potenti sonniferi a quell'età? Non cominciano ad essere troppe le coincidenze?

    Non si preoccupi, le risponderò anche sul medico e sulle irregolarità, quando mi sarò informato meglio. IO non apro bocca senza essere certo di quello che dico o scrivo.

    RispondiElimina
  4. Non volevo essere scortese, solo spiegare che la storia di Rignano è una caccia alle streghe. Se lei è di Rignano, allora parli con il medico pediatra dei bambini. Lo stesso ha rilasciato certificazioni e interviste, affermando che i bambini da lui visititati, tutti e 15, che conosce da piccolissimi non avevano segno alcuno sul corpo, e che i genitori insistevano nonostante era palese che i loro corpi, dei bambini, erano perfettamente integri. Non ci sono prove, neppure medico lrgali, non c 'è nulla. Mi spiace molto per i bambini, costretti a soffrire per dei genitori visionari

    RispondiElimina
  5. E' facile fare di nulla, una questione tremenda. Per quanto riguarda le benzodiazepine, sicuramente esiste una logica spiegazione all'interno delle case dei bambini. La scuola nn c'entra nulla e neppure il paese.Povere maestre innocenti

    RispondiElimina
  6. > Non volevo essere scortese, solo
    > spiegare che la storia di Rignano
    > è una caccia alle streghe.

    Si dovrebbe parlare di caccia alle streghe quando si condanna qualcuno senza regolare processo, mi pare...

    > Se lei è di Rignano

    Grazie a Dio, Allah o Budda, no.

    > Non ci sono prove, neppure medico
    > legali, non c'è nulla.

    Nooooo... tranne 15 bambini che per gioco dicono di essere stati stuprati. Tranne evidenti turbe psichiche. Tranne un'acquisita esperienza sessuale che nessun bambino di quell'età potrebbe avere normalmente. Deve essere una nuova moda dei bambini di 3 anni, guardare filmini porno e accusare poi le maestre. Lei sta abusando della mia pazienza...

    > Per quanto riguarda le
    > benzodiazepine, sicuramente
    > esiste una logica spiegazione
    > all'interno delle case dei
    > bambini.

    Ripeto, 15 genitori diversi che somministrano potenti sonniferi ai loro bambini.
    Tra un po' mi dirà che Cristo è morto di freddo...

    > Mi spiace molto per i bambini,
    > costretti a soffrire per dei
    > genitori visionari

    Certo. Mia cugina se ne esce che gli è stata fatta violenza carnale... effettivamente i suoi genitori devono avere avuto delle visioni.

    Mi faccia capire come mai è così convinto. Mi spieghi perché 15 bambini che frequentavano la stessa scuola dovrebbero inventare una storia tanto terribile, o come mai 15 coppie di genitori avrebbero le stesse "visioni".

    RispondiElimina
  7. Lucas, mi dispiace che la tua famiglia sia coinvolta in questa orribile faccenda. spero che si arrivi in fretta a un verdetto certo.
    sono vicino a te e a quella poveretta della tua cuginetta.

    un abbraccio,
    Roberto

    RispondiElimina
  8. Grazie Re, ma le mie speranze cominciano a diminuire... non so se hai visto la trasmissione di Mentana, con l'ospite avvocato... praticamente il Taormina dei pedifili! E si vantava di aver vinto personalmente 4 casi analoghi... Ultimamente poi Report ha fatto un servizio sul licenziamento da pubblico impiego. Praticamente ti riassumono dopo poco tempo, anche se hai fatto reati gravi. E tra i reati gravi c'erano anche la pedofilia... gente processata e condannata, capisci? Bidelli e maestri, come in questo caso. Non c'è giustizia in questa merda di paese...

    RispondiElimina
  9. Ciao, il tuo blog è interessante se vuoi puoi promuoverlo, inserendo una recensione per categoria sul mio nuovo blog: linkperte.blogspot.com

    linkXte

    RispondiElimina
  10. Lucas, scusa se vedo questo post solo adesso ... lo so che è un certo infierire, ma vorrei sapere com'è andata a finire! Non ne ho saputo più nulla!

    P.S.: Al galantuomo anonimo vorrei ricordare che spesso i giornali riportano solo le cose che fanno comodo e raramente la verità! Vorrei anche ricordare che la gente è corruttibile e che, se non ricordo male, il medico ha ritrattato rispetto alla sua dichiarazione iniziale di 'evidenti' abusi su almeno 6 di quei bambini! (se sbaglio perdonatemi!) Vorrei anche fare notare che le visioni collettive si manifestano solo nelle sette dove 1 elemento carismatico aiutato da farmaci obbliga altri a 'vedere' ciò che lui vuole che vedano! Non certo in 15 famiglie diverse! Concludo dicendo che l'opinione di tutti è valida e accettabile, ma supportata da nome e cognome! Non si nasconda, mostri la sua faccia di merda quando asserisce assurdità senza neanche avere le prove di quello che dice! Se ha prove certe le mostri e si firmi avendo il coraggio di quello che dice!

    RispondiElimina
  11. Scusa per non averti risposto fino ad ora, ma capirai che non avevo molta voglia di rinvangare. Mi sono anche un po' pentito di aver scritto questo post, per un motivo o per un altro me lo ritrovo davanti ogni volta che lavoro sul blog. Ma ormai l'ho scritto, e forse e' meglio continuare ad utilizzarlo per il suo scopo originale, ossia sfogarmi un poco.

    Dunque, come e' andata a finire... per quanto ne so io dall'ultima volta che ho visto i genitori di mia cugina, non e' affatto finita. E ancora prima che finisca ce ne vorra' di tempo... Loro sono abbastanza certi che, comunque vadano le cose, gli indagati non andranno in carcere neanche per un giorno. Ormai sono riusciti a cancellare ogni traccia, perche' purtroppo una delle madri aveva attaccato una maestra chiedendogli che diamine insegnava a sua figlia. E hanno anche avuto il coraggio di dire a Matrix che quando sono arrivati i carabinieri ad arrestarli cadevano dalle nuvole! Ma quando c'e' implicato uno degli autori di "Buona Domenica" si smuovono mari e Mentani...

    Sugli abusi ai bambini, mia cugina aveva fatto i controlli al Bambin Gesu' mi pare, dove avevano riscontrato gli abusi. Quando i suoi genitori avevano chiesto copia delle analisi, non gliele volevano piu' dare! Per dire in che cazzo di paese stiamo...

    Riguardo al "galantuomo", dalle parole che ha scritto e che ho riferito ai genitori di mia cugina pare sia un parente delle maestre. Se si cercano le parole che ha usato in questo post le si troverano fotocopiate in decine di altri commenti in altri blog. Spero perlomeno gli sia venuto un crampo alla mano; altri auguri non li scrivo, me li tengo per me.

    Comunque permettimi di dire, Storm, che il discorso sull'anonimato non sta molto in piedi... anch'io scrivo senza dire il mio nome e cognome. Potrei anch'io dire un sacco di menate... d'altronde e' quello che dice la difesa nel processo, no? Che i ragazzini si siano inventati tutto. Resta solo da capire cosa ne guadagnerebbero i bambini ed io ad inventarmi una storia come questa e cosa guadagnerebbero gli indagati e i loro avvocati.......

    RispondiElimina
  12. Carissimo, purtroppo si sa che la giustizia in Italia è come l'informazione e molte altre cose! Se hai il denaro insabbi se non ce l'hai speri nell'indulto fatto in nome e per conto di qualcuno più ricco di te!
    Mi dispiace molto per la tua famiglia, non capisco perché queste cose debbano accadere, ho una paura folle per il mio piccolo nipote e per quando andrà a scuola!
    Detto questo : neanch'io mi firmo con il mio nome, e neanche io ho messo una mia foto, ma la differenza sta in una cosa fondamentale ... io non sono una che crede assolutamente che gli altri dicano la verità (o la loro verità!) ma quando si dice una determinata cosa su argomenti tanto pesanti e importanti è un DOVERE mostrarsi e non nascondersi dietro ad una firma anonima! Ricordiamoci sempre che se bambini, donne o vecchi soffrono è nostro dovere scoprire chi è il colpevole delle sevizie o delle violenze fatte loro! Se c'è chi ha prove inconfutabili sull'innocenza dell'accusato deve mostrarle e mostrarsi con orgoglio e coraggio! Se non hai le prove ma sei solo difensore sol perché l'accusato è un tuo parente non hai niente da nascondere e quindi non vedo perché non farsi vedere o presentarsi! L'argomento è troppo delicato per dare addosso a dei poveri bambini indifesi ... che almeno si abbia la faccia di farsi vedere mentre si dicono tali indegnità! Questo è il mio pensiero!

    RispondiElimina
  13. imparato molto

    RispondiElimina